Barzellette sulle suore (Parte 2)

Eccoci al secondo appuntamento con le spassosissime barzellette sulle monachelle. Alcune sono giunte al mio indirizzo email. Altre le ho recuperate sul web…

La suora e la signora

Una suora viene colta di sorpresa da un diluvio su una strada di campagna.
Una macchina elegantissima si accosta, il finestrino scende e una bellissima signora offre un passaggio alla suora.
La suora tutta bagnata accetta l’offerta e sale. Sull’auto, rimane stupita dal lusso e dall’eleganza della signora. Timidamente chiede: “Mi scusi l’indiscrezione signora, ma… quella collana è veramente bellissima… è costata molto?”
La signora, per nulla imbarazzata: “Bè, le dirò, mi è costata abbastanza… almeno tre notti d’amore con un amico commenda…”
La suora arrossisce e tace. Dopo un po’, però: “Ehm, signora… mi scusi ancora, ma… quella pelliccia che indossa… è costata molto?”
La signora: “Ehhhh… questa almeno dieci notti d’amore con un attore”
La suora arrossisce e tace. Quasi arrivate a destinazione però, la suora decide di fare l’ultima domanda: “Signora, mi scusi ancora, ma quanto le è costata questa meravigliosa macchina?”
La signora: “Eh, non me ne parli… un paio di mesi di notti d’amore con un ambasciatore”
La suora tace, e arrivate al convento, saluta con gratitudine la signora e torna alla sua misera cella. Nel cuore della notte, ormai a letto, sente bussare timidamente alla porta. Persa ogni timidezza, la suora urla: “A don Lucrezio! ma vaffanc.ulo te e le figurine dei santini!!!!!!!!!”

Pierino e le suore

Pierino andava spesso con il papà dalle suore. Pierino domanda al padre cosa voglia dire put**** e lui gli risponde che significa suora poi gli chiede  cosa voglia dire ca*** e lui gli dice macchina poi gli domanda cosa significhi
FIC* e il padre gli risponde cancello. Allora il padre dice a Pierino: -Pierino, chiedi  alle suore di aprire il cancello ché papa ci deve entrare con la macchina! – Pierino va dalle suore ed urla: Putt*** aprite la fic* ché papà deve entrarci con il suo cazz* !

Presentazioni

Una suora, ritornando al convento con la sua auto, buca una ruota.
Scende, e fa l’autostop. Dopo cinque minuti buoni, si ferma un camionista, e la invita a salire.
– Grazie, buon uomo. Io sono Suor Gervasa. E lei invece chi è? Qual è il suo nome?- chiede la suora.
– Mi chiamo come quella cosa che ti piace tanto tenere fra le mani. – risponde l’uomo, ridendo.
La suora, arrossendo risponde:
– Lei si chiama cazz*? –
– Ma cosa dice! Mi chiamo Rosario!

Le suore e San Pietro

Quattro suore vanno in paradiso dopo un incidente stradale. Le accoglie San Pietro, che però deve ammonirle per qualche comportamento scorretto avuto durante l’esistenza in vita. – “Allora, Suor Germana, vedo qui sul registro che quando avevi 17 anni hai visto di nascosto il pisello del tuo parroco. Se sei pentita, lavati le palpebre nell’Acqua Santa e le porte del Paradiso ti si apriranno per l’eternità!” – La suora ubbidisce e viene beatificata. – “Tu, invece, Suor Fabiana, vedo che a 20 anni hai toccato il pisello del parroco. Lavati le mani nell’Acqua Santa.” – La seconda suora ubbidisce ed entra. – “E tu invece, suor Gabriella…” – A quel punto interviene suor Lucia: “A San Pie’, te dispiace se me sciacquo la bocca prima che Suor Gabriella se lava il c**o ?”

La badessa 

In un convento di suore avviene un’irruzione di energumeni, che rivolgendosi alle impaurite suore dicono: “Sapete cosa facciamo ora? Ci facciamo una bella mangiata con quello che avete in frigorifero. E poi sapete cosa facciamo? Portiamo via tutte le cose di valore. E poi sapete cosa facciamo alla fine? Vi violentiamo tutte!”. E una di loro timidamente: “Sarà ciò che il Signore vorrà, ma, per favore, lasciate stare la badessa!”. E la badessa, comparendo all’improvviso: “Ha detto TUTTE!”

Suore “ingenue”

Agosto,convento di clausura;tutte le suore vanno a fare un bagno ristoratore ed incontrano anche un frate di un convento vicino. Meravigliate dalla “terza gamba”chiedono cosa sia.”E’ una manovella che bisogna tirare” dice il frate ed obbedienti, a turno,tutte ” tirano la manovella”.Di ritorno al convento lo raccontano alla madre superiora che esclama: “Manovella?!Io sapevo che era una tromba e bisognava soffiare!”

Sorella violentata

Un pomeriggio una suora entra di corsa nell’ufficio della madre superiora gridando “mi hanno violentata mi hanno violentata” e la madre superiora “vai in cucina e mangia subito un limone” e la suora “perchè mi ridarà la verginità?” e la superiora “no ma almeno ti togliera quel sorriso dalle labbra!!!”

Suora col singhiozzo

Una suora va dal medico:
– Dottore, ho un attacco di singhiozzo terribile, sono già due giorni. Non riesco a mangiare e men che meno a dormire.
– Stia calma che adesso la controllo.

Terminata la visita le dice:
– Ma sorella, lei è incinta!

La sorella si alza immediatamente e presa dal panico esce di corsa dall’ambulatorio.
Un’ora dopo il medico riceve una telefonata dalla madre superiora del convento:
– Dottore, ma che cosa ha detto a sorella Carmen?
– Madre superiora, sorella Carmen aveva un attacco molto forte di singhiozzo e per guarire questa malattia la cura migliore sono dei grossi  spaventi e così le ho detto che era incinta. Ha smesso di singhiozzare?
– Sì, sorella Carmen ha smesso di singhiozzare ma padre Paolo si è buttato dalla finestra…

Estremo saluto ad un vecchio “amico”

Il parroco muore…Durante la sepoltura chiedono alla superiora del convento contiguo: – Vuole baciarlo prima di metterlo dentro?
La donna scoppiando in lacrime: – Me lo chiedeva sempre anche lui…

Suore e… gay

Un hippie sale su un autobus. Su uno dei sedili è seduta una bella monaca. L’hippie le si avvicina e Le sussurra all’orecchio: – Ti andrebbe di fare sesso con me? La monaca sorpresa declina amabilmente e scende alla fermata successiva. L’autista chiama a sé l’hippie e gli fa: – Se vuoi ti spiego come farti la monaca… Tutti i Giovedì a mezzanotte, lei va al cimitero a pregare… Mettiti una tunica bianca e una maschera fosforescente, salta fuori dal buio e dille che sei Dio, poi le ordini di fare sesso con te. All’hippie l’idea piace un casino ed il Giovedì si va a nascondere nel cimitero con tunica e maschera… Quando arriva la monaca salta fuori e grida: – SONO IL SIGNORE! HO ASCOLTATO LE TUE PREGHIERE ED HO DECISO DI ESAUDIRLE, ma prima voglio fare del sesso con te! La monaca accetta, ma gli chiede che sia solo sesso anale, in modo che possa conservare la verginità. L’hippie felice si dichiara d’accordo… E LO FANNO. A fine rapporto, l’hippie si leva la maschera e Le grida: – Ah ah ah! Sono l’hippie! E la monaca: – Ah ah ah ah! Sono l’autista dell’autobus!!!

Da:

  1. http://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20090621013314AAqEz64
  2. http://www.barzellettezozze.it/barzelletta/barzellette-In-chiesa-preti-frati-monaci-e-suore.asp
Annunci

Un commento su “Barzellette sulle suore (Parte 2)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...