Vostri pensieri osceni: senza Art.18, saranno finalmente i giovani a occuparsi dei genitori!

 

In risposta al post sulla riforma del lavoro mi ha scritto un lettore. Brontolo68, così si firma, in particolare osserva che le sforbiciate varie date all’Articolo 18 di fatto porterebbero ad una situazione migliore di quella attuale.

Eccovi quello che scrive:

Gentile PensieriOsceni, ho letto con interesse il suo articolo sulla riforma del lavoro, come pretendono di attuarla. Cito alcuni passaggi del suo post: “..la riforma delle pensioni condanna le imprese a tenere i lavoratori anziani, demotivati e poco produttivi, fino a 67 anni. Facilitando i licenziamenti economici si fornisce l’incentivo a liberarsene per sostituirli con altri, più giovani e più economici. I cinquantenni di oggi rischiano quindi di trovarsi senza lavoro, senza pensione e con pochi ammortizzatori sociali, “esodati” […]. D’accordo, i cinquantenni di oggi hanno avuto una vita più facile di quella dei loro figli. Ma sostituire un’emergenza sociale con un’altra non sarebbe un gran risultato.

L’emergenza sociale sostituita è che i giovani, per quanto iperlaureati, di oggi non trovano lavoro e vivono sulle spalle dei genitori. L’emergenza sociale che si avrebbe se con  la riforma ci si liberasse proprio di “questi” genitori è che i figli iperlaureati lavorerebbero, e dovrebbero occuparsi loro dei genitori più anziani… Mi pare già un buon passo avanti, anzi due passi avanti, anzi 3:

1, che i giovani possano finalmente accedere al mondo del lavoro. Mettano a frutto le competenze acquisite con lo studio, e non vivano il disagio esistenziale e la frustrazione di essere tagliati fuori da quello per cui si sono sacrificati, perché tutti i posti sono già stati saldamente occupati. Spesso da gente improduttiva, parcheggiata in quei posti da decenni, ovvero da quando con la raccomandazione hanno occupato le scrivanie a cui siedono, spavaldi e -finora almeno- sicuri di restarci a vita!…

2, che siano i giovani -nel pieno delle forze- ad occuparsi dei genitori e non il contrario.

3, che si faccia piazza pulita di tutta quella feccia di raccomandati entrati e parcheggiati a vita nelle aziende. Si spera che i più in là con gli anni di loro, abbiano perso qualunque gancio decenni prima li avesse fatti entrare “per conoscenza” in una delle varie aziende. Finora non poteva essere facilmente defenestrato, anche se come quasi sempre accade si tratta di soggetti oltre che raccomandati pure improduttivi e strafottenti. Ora un calcio nel sedere di quelli senza possibilità di appello né ritorno spero non glielo risparmino, a questa feccia raccomandata che purtroppo pure nella mia azienda mi tocca vedere ogni giorno con disgusto…e che mentre io mi rompo la schiena loro stanno tutto il tempo a chiacchierare e a fumare… e non fanno “nulla” dalla mattina alla sera!

Saluti

Annunci

Un commento su “Vostri pensieri osceni: senza Art.18, saranno finalmente i giovani a occuparsi dei genitori!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...